Insegnare ai bambini la vera informatica, e pure libera

Posto qui un comunicato mail che è passato in diverse liste di discussione sul software libero.

E’ solo un esempio di diversi progetti che sono nati all’estero, ma questo è ora disponibile anche in italiano (ho notato che diversi docenti delle scuole primarie hanno delle difficoltà davanti a 130 pagine in inglese, anche per questo complimenti per l’iniziativa).

Quindi forza, scaricate il libro e diffondete anche voi la notizia di questo progetto!

Cari amici di “discussioni”,

in Italia si insegna poco l’informatica e si insegna male.
Come sapete le varie “patenti” nulla hanno a che fare con l’informatica.

Quest’estate insieme al collega Giovanni Michele Bianco dell’Universita’
di Verona abbiamo tradotto un libro per bambini (8-13 anni circa).

Il libro insegna la vera informatica *senza l’uso di computer!* ma solo
con giochi in classe (a casa) o in cortile.

Gli informatici potranno riconoscere gli algoritmi di ordinamento e
di ricerca, le macchine a stati finiti, gli algoritmi di compressione…
I bambini vedranno solo giochi da fare insieme e nei quali porre la
propria creativita’ e fantasia.

Sono convinto che solo in questo modo le future generazioni saranno in grado
di capire e affrontare il mondo della scienza e della tecnologia

dell’informazione. Rendiamo i nostri bambini protagonisti e non solo
meri spettatori e utilizzatori.
Solo cosi’ alleveremo la prossima generazione di sviluppatori di software
libero. Solo cosi’ finalmente i bambini e le loro famiglie capiranno
che splendida scienza sia l’informatica, non una attivita’ per
“pigiatasti” ma un mondo da scoprire, dove creativita’ e fantasia sono
fondamentali.

Il libro e’ disponibile sotto licenza Creative Commons
(Attribution/Non Commercial). E’ possibile scaricarlo, fotocopiarlo (anzi
contiene il materiale pronto da fotocopiare per le lezioni), regalarlo.

L’URL e’ questo:
http://csunplugged.org/index.php/it
(fate click su “come ottenere unplugged” poi su “free download”).

Questo corso e’ famoso in Nuova Zelanda dove c’e’ anche un programma
televisivo collegato. Nelle scuole viene usato da anni.
Saremo molto felici di sapere se e quanto il nostro lavoro sara’ utile
a insegnanti di scuole elementari e medie che desiderino uscire dalla
noia mortale dell’insegnamento della “computeristica”.
Amici di discussioni, please, divulgate la notizia agli insegnanti che
conoscete, nelle scuole dei vostri bambini e scriveteci raccontandoci
le vostre esperienze, idee, errata-corrige,…
Il progetto, sia quello nazionale, sia quello internazionale, e’
completamente
aperto, come tutti i progetti collaborativi in rete.

Stiamo anche cercando (magari e’ qui all’ascolto) un editore (publisher)
illuminato che abbia voglia di curarne la edizione a stampa (con prezzo di
copertina coerente rispetto al costo di download stampa e rilegatura).

Renzo Davoli
fra le altre cose:
Direttore del Master in Scienze e Tecnologie del Software Libero
Universita’ di Bologna. (il bando 2008-09 scade il 23 ottobre!).

Questa voce è stata pubblicata in linux, windows. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *